Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Migliori postatori
fio (3168)
 
Federica (1935)
 
dolcemagic (1817)
 
Amministratore (1043)
 
SaraJua (491)
 
mammussi (434)
 
Denise (400)
 
Iaiaa (306)
 
frab (239)
 
Many (233)
 

Chi è online?
In totale ci sono 7 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 7 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti

Hiv, rallenta il ritmo dei contagi

Andare in basso

Hiv, rallenta il ritmo dei contagi

Messaggio Da fio il Gio Nov 22, 2012 12:55 pm

Grande successo nella riduzione delle infezioni tra i bambini, scese del 24%
Hiv, rallenta il ritmo dei contagi
Scendono per il quinto anno di fila i decessi per Aids, il 5,6 per cento in meno rispetto al 2010 e addirittura il 24 per cento in meno del 2005, ma aumentano leggermente i sieropositivi, saliti da 33,5 milioni a 34 milioni nel mondo. Sono i dati del rapporto Unaids sullo stato della pandemia globale da Hiv. Il trend più incoraggiante, spiega il rapporto dell'agenzia dell'Onu dedicata all'Aids, è il calo di infezioni in 25 paesi a basso e medio reddito, soprattutto in Africa


GINEVRA -Nel 2011 nel mondo sono state registrate 2,5 milioni di nuove infezioni da Hiv, 700mila in meno rispetto al 2001 ed i decessi legati all'aids sono scesi di oltre il 25% nel mondo tra il 2005 ed il 2011, a 1,7 milioni. Questi alcuni dei risultati della lotta internazionale al virus dell'aids annunciati a Ginevra dal direttore esecutivo dell'Unaids (Programma comune delle Nazioni Uite sull'Hiv/aids), Michel Sidibé ''Il ritmo dei progressi si accelera'', ha sottolineato Sidibé illustrando i dati dell'ultimo rapporto dell'organizzazione.

Il documento indica che il tasso di nuove infezioni è stato ridotto del 50% in 25 Paesi a basso e medio reddito tra il 2001 ed il 2011. E la metà di questi Paesi si situa nell'Africa sub-sahariana dove si verifica la maggioranza delle nuove infezioni.

Nel 2011, un totale di 34 milioni di persone convivevano con il virus dell'Hiv nel mondo, tra i quali 3,3 milioni di bambini ed il numero totale di decessi è stato di 1,7 milioni (230mila bambini) contro i 2,3 milioi del 2005.

Il settore nel quale si registra il maggiore progresso riguarda la riduzione delle nuove infezioni presso i bambini, scese del 24% negli ultimi due anni. In sei Paesi - Burundi, Kenya, Namibia, Africa del sud, Togo e Zambia - il numero di bambini infettati dal virus hiv responsabile del'aids è sceso di almeno il 40% tra il 2009 e 2011, sottolinea l'Unaids.

Ma restano gravi zone d'ombra. Si stima che 6,8 milioni di persone che avrebbero diritto ad una terapia non vi hanno accesso e che circa la metà dei 34 milioni di sieropositivi non conoscono il loro stato.

Inoltre, in Europa orientale, Asia centrale, Medio oriente e Africa del Nord i dati relativi alla prevalenza dell'hiv, alle nuove infezioni ed ai decessi sono in aumento..
Fonte: My Rai
avatar
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 71
Località : Como-Malindi-Africa

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum