Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Migliori postatori
fio (3168)
 
Federica (1935)
 
dolcemagic (1817)
 
Amministratore (1043)
 
SaraJua (491)
 
mammussi (434)
 
Denise (400)
 
Iaiaa (306)
 
frab (239)
 
Many (233)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 4 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti

Overland, missione conclusa: Frattini conferma sostegno all'Africa.

Andare in basso

Overland, missione conclusa: Frattini conferma sostegno all'Africa.

Messaggio Da dolcemagic il Mar Lug 06, 2010 1:30 pm


EST - Overland, missione conclusa: Frattini conferma sostegno all'Africa
Belloni, per Cooperazione una sfida e un'opportunità
Roma, 5 lug (Il Velino) - Oltre 47 mila chilometri percorsi in sei mesi in Africa. Partendo da Torino il 4 gennaio 2010 per l’area occidentale del Continente nero, per poi scendere fino al Sudafrica e, infine, risalire attraverso l’Africa centrale. In tutto sono stati attraversati 30 paesi. È questo il bilancio della spedizione umanitaria Overland, giunta alla dodicesima edizione, che ha concluso il suo viaggio il 5 luglio a Roma. L’iniziativa - co-sponsorizzata dalla direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo (Dgcs) della Farnesina, dal’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e dalle missioni Salesiane onlus, e che ha visto la partecipazione di oltre 40 persone su sei mezzi Iveco - ha attraversato l’Africa per offrire assistenza sanitaria alle popolazioni incontrate. L'Azienda ospedaliero-universitaria e l'Università di Parma hanno messo a disposizione le proprie competenze professionali, sanitarie e scientifiche, facendo partecipare al lungo tour anche quattro medici dell'area rianimazione e pronto soccorso.

La Cooperazione italiana ha anche sostenuto interventi di promozione della salute materno-infantile e della prevenzione e cura di alcune delle principali malattie che colpiscono il continente africano quali Aids, malaria, colera e lebbra, attraverso la partecipazione di un medico e di un operatore responsabile della proiezione di filmati educativi nell’ambito del progetto “Cinemarena”. La spedizione al termine del suo viaggio è stata accolta alla Farnesina dal ministro degli Esteri, Franco Frattini, e dal direttore generale della Dgcs, il ministro Elisabetta Belloni. “L'Italia conferma il suo sostegno allo sviluppo dell'Africa, un continente che non vuole più essere considerato un problema, ma un’opportunità – ha spiegato Frattini -. Il continente deve restare al centro delle nostre priorità. Nei miei numerosi viaggi in Africa, infatti, ho incontrato realtà di sofferenza ma anche di profondo orgoglio. In questo momento l'Italia deve sostenere l'Africa, ancor più che nel passato, nella lotta per i diritti umani e per vincere la battaglia contro la povertà”.

“Per la Cooperazione italiana partecipare a Overland è stata una sfida e un’opportunità – ha aggiunto il ministro Belloni -. Ciò in un’ottica di sinergia dell’attività del Sistema Paese sul versante degli aiuti, voluta fortemente dal ministro Frattini. Abbiamo infatti visto nella spedizione – ha proseguito il direttore generale -, uno strumento perfetto per questa sinergia in quanto sono state esportate le eccellenze italiane e messe a disposizione di chi ne ha più bisogno. È stata anche una straordinaria opportunità per far conoscere cosa fa la Farnesina sul versante della cooperazione allo sviluppo – ha sottolineato Belloni -, e per fare attività diretta di cooperazione con il progetto Cinemarena. Il bilancio, al termine della spedizione è stato più che positivo. La sinergia tra pubblico e privato ha infatti avuto un costo esiguo e ha portato ottimi risultati sia per quanto riguarda l’impatto sia per l’efficacia degli aiuti. Inoltre, le attività svolte sono pienamente in linea con le obbligazioni che l’Italia ha preso nell’ambito del G8 e con gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio (Mdg)”.

La missione di Overland, comunque, non è finita con l’arrivo a Roma della spedizione. Ma continuerà su Rai 1 con 16 documentari che verranno trasmessi il sabato pomeriggio a partire dal 17 luglio. “Overland si è dimostrato un prodotto di alta qualità e che produce ascolti – ha affermato il vice direttore di Rai 1, Ludovico Di Meo -. E trasmettendo le sue avventure speriamo di dare un buon contributo come servizio pubblico”. Infatti per il membro del Cda Rai, Antonio Verro, le avventure di Overland hanno un doppio merito: “producono ascolti anche con le repliche e avvicinano i giovani a questo tipo di programmi”.
(fbu) 5 lug 2010 14:38

Fonte: Il velino.
avatar
dolcemagic
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 1817
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Verbania ( lago Maggiore )!!!

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum