PASSIONE KENYA
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Le mani degli Usa sull’Africa Testataok33
Migliori postatori
fio (3168)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
Federica (1935)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
dolcemagic (1817)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
Amministratore (1043)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
SaraJua (491)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
mammussi (434)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
Denise (400)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
Iaiaa (306)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
frab (239)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 
Many (233)
Le mani degli Usa sull’Africa Vote_lcapLe mani degli Usa sull’Africa Voting_barLe mani degli Usa sull’Africa Vote_rcap 

Chi è online?
In totale ci sono 5 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 5 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti commentati
Le mani degli Usa sull’Africa I792754_Immagineultima

Le mani degli Usa sull’Africa

Andare in basso

Le mani degli Usa sull’Africa Empty Le mani degli Usa sull’Africa

Messaggio Da fio il Gio Giu 14, 2012 4:19 pm

Le mani degli Usa sull’Africa
14/06/2012 - Il Washington Post presenta il panorama del network militare segreto americano nel continente nero
Le mani degli Usa sull’Africa 1688430-770x520
Una base americana in Africa

Non c’è molto di nuovo nell’ultimo pezzo investigativo del Washington Post sulla presenza militare america in Africa, ma rappresenta un’efficace sintesi di un fenomeno per lo più ignorato.
CHI COLONIZZA MEGLIO? - Mentre da Washington s’accusa la Cina di voler colonizzare l’Africa perché conclude grandi accordi commerciali con tutti i paesi africani, gli USA si preoccupano di rafforzare i legami con le lite militari di alcuni paesi africani, spesso ingerendo pesantemente nel destino di quei paesi, a differenza dei presunti colonizzatori cinesi che hanno la pietra angolare della loro politica estera e degli investimenti nel totale disinteresse per gli equilibri politici locali.

CON DISCREZIONE - Gli americani però si devono muovere con prudenza e moderazione, perché la pietra angolare della politica inter-africana, nella quale si riconosce ufficialmente anche l’Unione Africana è il rifiuto di basi militari straniere sul continente, simbolo di una colonizzazione che tutti i paesi africani ripudiano e temono. Passando dalle dichiarazioni di principio alla realtà però si notano alcune eccezioni, per lo più modeste istallazioni francesi a guardia della “stabilità” nelle ex-colonie, spesso a protezione di feroci dittatori. Proprio da una base francese è nata la prima vera e propria base americana sul continente, a Gibuti, ma non ci sono altre grosse basi militari in Africa.

NUOVI SVILUPPI - La situazione potrebbe cambiare ora che gli Stati Uniti sembrano molto interessati a impegnare il loro straordinario dispositivo militare proprio in Africa, dove la presenza di qualche banda di fanatici più o meno ispirati dall’islamismo radicale sta offrendo a Washington il pretesto per intervenire nel quadro della War On Terror, dichiarata finita, ma ancora idealmente utile a giustificare qualsiasi cosa.

LE BASI - Così gli americani hanno fatto germogliare una rete di piccole basi, per lo più ospitate negli aeroporti, dalle quali operano estese operazioni di sorveglianza su tutto il continente, con tutta probabilità interessandosi di molto di più dei beduini terroristi o di qualche feroce fanatico islamico. La rete può contare sull’impiego degli ormai ubiqui droni, ma soprattutto su una flotta di piccoli aerei da turismo spesso senza insegne, ma sempre imbottiti di sensori e di apparati per la sorveglianza. Si tratta di Pilatus C-12, un aereo civile prodotto in Svizzera, che ormai è diventato il marchio di riconoscimento delle missioni “segrete” nel continente.

DATEGLI UN DITO… - Si comincia con una piccola missione d’aiuto o d’assistenza o con l’invio di alcuni consulenti militari o come nel caso del Burkina Faso con una punto d’appoggio per il soccorso sanitario e l’assistenza logistica alle operazioni umanitarie e poi si finisce con qualche decina di americani che vanno e vengono in totale autonomia. Oltre ai paesi già citati succede ed è successo anche in Kenya, Etiopia, Somalia, Uganda, Sud Sudan, Mauritania e persino alle Seychelles. Una base militare americana è per sempre.
Fonte:Giornalettismo.com
fio
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 73
Località : Como-Malindi-Africa

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.