PASSIONE KENYA
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Ascesa al Kilimangiaro Testataok33
Migliori postatori
fio (3168)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
Federica (1935)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
dolcemagic (1817)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
Amministratore (1043)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
SaraJua (491)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
mammussi (434)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
Denise (400)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
Iaiaa (306)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
frab (239)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 
Many (233)
Ascesa al Kilimangiaro Vote_lcapAscesa al Kilimangiaro Voting_barAscesa al Kilimangiaro Vote_rcap 

Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti commentati
Ascesa al Kilimangiaro I792754_Immagineultima

Ascesa al Kilimangiaro

Andare in basso

Ascesa al Kilimangiaro Empty Ascesa al Kilimangiaro

Messaggio Da fio il Dom Giu 28, 2009 6:50 am

Il KIBO o Kilimanjaro.
La vetta più alta del continente nero, domina dall'alto dei suoi 5895 m
le foreste e i deserti di Tanzania e Kenya

Arrivando in aereo in Kenya poco prima di atterrare a Nairobi si puo vedere se il tempo lo permette, la cima innevata del Kilimangiaro, uno spettacolo di impagabile bellezza.
Per chi ha un minimo di esperienza alpinistica, il vedere tale spettacolo, è di sprone
a pensare all'esperienza dellPa salita alla cima del Kilimangiaro.
Ne parlavo spesso con Andrea mio compagno di avventure sulle montagne
della Valle d'Aosta e si decise cosi un giorno di pianificare, sulla carta, l'ascesa al
monte Kilimangiaro. Il periodo giusto gennaio o febbraio, stagione secca in quei luoghi,
tempo previsto una ventina di giorni, decidemmo cosi di effettuare tale avventura
il mese di febbraio 1985, percorso la Machame route, una delle vie più belle e meno trequentate,della grande montagna, senza rifugi e quindi i pernottamenti durante la scalata in tenda.
Partiamo cosi dalla Malpensa per Nairobi e da li aereoporto Kilimangiaro, quindi
trasferimento a Moshi, dove prendiamo posto in albergo, il mattino sucessivo dopo avere noleggiato il fuoristrada e caricato, come si suol dire armi e bagagli, ci dirigiamo
verso il Lake Manyara, dove Andrea grande appassionato di fotografia ha potuto sbizzarrirsi in quello che lui chiama safari disarmato, proseguimo quindi per Ngoro Ngoro, per una discesa nel cratere, allestimento tenda e primo pernottamento spartano al
bordo di un rusciello.
Il mattino trasferimento a Machame Gate m 1800,alla base del Kilimangiaro versante sud, per iniziare il trekking di avvicinamento, li incontriamo la nostra guida, un kikuyu
di nome Vincent, procediamo con la registrazione presso la direzione del parco, e
con la verifica, da parte dell'incaricato preposto, dei materiali e dell'approvvigionamento; da tenere presente che senza tali pratiche e autorizzazioni
nel parco non si entra. Quindi dopo avere mangiato in compagnia di Vincent e di altri
escursionisti pernottiamo, non prima però di avere avvisato Vincent di essere pronto
a partire il mattino dopo, un'ora prima rispetto agli altri, cosi da anticipare il resto del gruppo.Perchè in montagna vale il detto:"Quando si è in troppi si sta male anche a letto".
Sveglia al mattino prestissimo Vincent aveva gia preparato caffè Kenya e fette di pane
con burro salato, dopo la colazione, zaini in spalle e iniziamo la nostra avventura su
un sentiero facile, sotto la fitta vegetazione della foresta tropicale e dopo circa 6 ore
superando il dislivello di 1200 m ci fermiamo per la sosta notturna.
Il giorno dopo partenza come sempre di buonora e lasciata la foresta ci inoltriamo in
un bosco ricco di enormi piante di erica,salendo quindi per entrare in una zona con
egetazione più bassa e rarefatta fino a raggiungere dopo circa 5 ore ed avere superato un dislivelli di 860 m, la piana di Shira ad una altezza di 3840 metri. Pernottamento
al rifugio, molto spartano.
Proseguiamo il mattino in un paesaggio semi desertico e roccioso fino a raggiungere il
Lawa Tower m4630 indi discesa al Baranco camp m 3950, con un ottima vista sul
Mawenzi, percorso effettuato in 5 ore con dislivello di m 800.
Il morale cominciava a salire eravamo soddisfatti dei tempi impiegati e della nostra
guida, irreprensiile sotto tutti gli aspetti.
Dopo avera passato la notte in tenda, si riparte, con una spettacolare traversata
tra piante di seneci e rocce vulcaniche , raggiungiamo dopo avere superato il dislivello
di m 400, Campo Karanga a quota 4000 m, in circa 5 ore .
Il giorno successivo, su un percorso che comincia a salire sulla Mweka route, in un
paesaggio lunare, privo di vegetazione fra roccette e lava vulcanica si raggiunge
Barafu Hutte a quota 4600 m con un dislivello di 600 m, superati i 5 ore. Vincent
la nostra guida si diceva molto soddisfatto dei nostri tempi di percorrenza e sopratutto
l'avere raggiunto tale quota senza nessun problema.
Salita alla vetta.
Sveglia in piena notte e partenza per raggiungere in circa 5/6 ore Stella Point
al bordo del cratere, proprio in tempo per ammirare lo spettacolo del sorgere del
sole in alta quota. Proseguimmo quindi per cresta facile verso Uhru Peak a quota
5895 metri la vetta più alta del continente nero, che raggiungemmo dopo avere
superato un dislivello di 1300 m.
Eravamo sulla cima del Kilimangiaro e a parte Vincent che non stava zitto un attimo
io e Andrea ci siamo abbracciati e tra la gioia mista a commozione abbiamo brindato
con una bottiglia di prosecco italiano pòrtata da Nairobi.
Siamo quidi scesi in tre ore circa al Barafu camp per uno spuntino e da li giù fino
al Mweka campsite immerso nella foresta pluviale per il meritato riposo.
Il giorno dopo discesa a valle per la via Mweka in circa 4 ore, qui dopo avere
ritirato la certificazione di vetta raggiunta e dopo avere salutato calorosamnete
Vincent la nostra preziosa guida, abbiamo raggiunto Nairobi per poi trasferirci a
Malindi per qualche giorno di meritata vacanza.
Fonte: La mia Africa, di Zeta Effe
fio
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 73
Località : Como-Malindi-Africa

Torna in alto Andare in basso

Ascesa al Kilimangiaro Empty Re: Ascesa al Kilimangiaro

Messaggio Da Iaiaa il Dom Giu 28, 2009 9:06 am

Caspita! che bell'itinerario! il cratere di Ngorongoro in Tanzania dev'essere uno spettacolo magnifico, come anche il monte Kilimanjaro!!!
Credo che salire la sua vetta sia un esperienza straordinaria ed esaltante...ovviamente, per i meno temerari, la montagna può essere anche ammirata e fotografata dall'Amboseli N.P. in Kenya, ma scalarla dev'essere tutta un'altra storia!
Fio, come sempre, i tuoi racconti sono bellissimi !
Busu
Dogo Iaia

Questo video è tratto dal meraviglioso "Home - La nostra terra", un documentario visibile intermente su you tube in inglese! Questo video, in particolare, testimonia lo scioglimento delle nevi eterne, ma anche la bellezza del tetto dell'Africa!
Iaiaa
Iaiaa
Utente

Numero di messaggi : 306
Data d'iscrizione : 18.05.09
Età : 30
Località : na

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.