PASSIONE KENYA
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Testataok33
Migliori postatori
fio (3168)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
Federica (1935)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
dolcemagic (1817)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
Amministratore (1043)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
SaraJua (491)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
mammussi (434)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
Denise (400)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
Iaiaa (306)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
frab (239)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 
Many (233)
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_lcapIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Voting_barIl 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Vote_rcap 

Chi è online?
In totale ci sono 4 utenti online: 0 Registrati, 0 Nascosti e 4 Ospiti :: 2 Motori di ricerca

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti commentati
Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online I792754_Immagineultima

Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online

Andare in basso

Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online Empty Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online

Messaggio Da fio il Sab Nov 23, 2013 11:26 am

Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online
Dopo datagate, papà del WWW dice "più controllo è meno democrazia"
Regno Unito e Stati Uniti devono fare di più per tutelare la privacy degli utenti Internet. A lanciare l'appello è il creatore della Rete, Sir Tim Berners-Lee. Il consistente "aumento di sorveglianza e censura" è una minaccia per il futuro della libertà, ha dichiarato in occasione della pubblicazione del Web Index 2013, la seconda edizione dell'indice (81 i Paesi presi in considerazione, Italia al 22° posto) che misura la crescita del Web, la sua utilità ed il suo impatto su popoli e nazioni

Il 58enne scienziato: passi audaci a tutela privacy e libertà di opinione online 300x01385143837745WEBok-Il controllo di Internet sempre più stringente da parte dei governi "mette a rischio il futuro della democrazia". A lanciare l'allarme è il fondatore del 'World Wide Web', Sir Tim Berners-Lee, nel corso della presentazione dello studio annuale Web Index, realizzato dalla sua Fondazione, sul contributo della rete nello sviluppo sociale, economico e politico e nel campo dei diritti umani. "Una delle scoperte più incoraggianti nello studio di quest'anno è come il web e i social media stiano spronando le persone a organizzarsi, a portare avanti iniziative e a tentare di portare alla luce violazioni in tutto il mondo", ha sottolineato Berners-Lee.

Secondo lo studio, nell'80 % degli 81 Paesi presi in esame (Italia all 22.mo posto) , nel 2012 Internet e i social media hanno giocato un ruolo importante nelle mobilitazioni in tutto il mondo, "ma alcuni governi si sono sentiti minacciati e ora un'ondata crescente di controlli e di censura minaccia il futuro della democrazia", ha spiegato il 'padre' del web. "In questo momento, sono necessari passi coraggiosi per proteggere i nostri fondamentali diritti alla privacy, alla liberta' di opinione e all'associazione online", ha aggiunto Berners-Lee.

Secondo il rapporto della World Wide Web Foundation's, nei Paesi in via di sviluppo il controllo sulle comunicazioni online è molto più rigido, ma dalle rivelazioni dell'Nsagate e' emerso uno spionaggio diffuso anche nei Paesi occidentali. Cina, Russia, Arabia Saudita e Pakistan sono gli Stati dove la censura del web è piùstringente. Ma Stati Uniti, Canada, Gran Bretagna, Australia, Nuova Zelanda e India sono inseriti, assieme al Mali, allo Yemen e al KENYA, tra i Paesi dove non vi è una "adeguata" tutela della riservatezza su Internet.

Per il 58enne scienziato informatico “bisognerà compiere passi audaci a tutela dei nostri fondamentali diritti alla privacy ed alla libertà di opinione ed associazione online".
FONTE:GR
fio
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 73
Località : Como-Malindi-Africa

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.