Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Migliori postatori
fio (3168)
 
Federica (1935)
 
dolcemagic (1817)
 
Amministratore (1043)
 
SaraJua (491)
 
mammussi (434)
 
Denise (400)
 
Iaiaa (306)
 
frab (239)
 
Many (233)
 

Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti

DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Andare in basso

DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da fio il Mer Mar 16, 2011 5:11 pm

DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Dakar, 16 mar. - Sono 25mila le firme raccolte finora per sostenere la candidatura delle donne africane per il Nobel per la pace. Il Cipsi, il coordinamento italiano di 48 ong e associazioni per lo sviluppo, e la onlus ChiAma l'Africa, con il sostegno della Cooperazione italiana, hanno organizzato una serie di eventi in tutta Italia per mettere in luce il ruolo crescente delle donne africane nella vita quotidiana del continente. "Le donne sono il motore dell'Africa, nel privato cosi' come nelle attivita' politiche e sociali", ha osservato il presidente del Cipsi, Guido Barbera, "l'Africa poggia sulle loro gambe: e' impossibile immaginare il futuro del continente senza le donne, che portano sulle loro spalle tutto il peso e le responsabilita' del vivere quotidiano". Iniziative di sostegno si terranno anche in Senegal, Mali e Burkina Faso. La campagna sara' presentata ufficialmente il 23 maggio al Parlamento europeo e il 25 maggio al ministero degli Esteri italiano. Secondo il portavoce di ChiAma L'Africa, Eugenio Melandri, "oggi non basta piu' affermare che le africane sono donne eccezionali, se manca l'impegno politico a livello nazionale e internazionale necessario a riconoscere la loro importanza". E ha concluso: "Il premio Nobel e' solo un piccolo segno per fare sapere a tutte queste donne che se l'Africa vincera' la sua sfida sara' solo grazie a loro"..
Fonte:AGI
avatar
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 71
Località : Como-Malindi-Africa

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da fio il Mer Mar 16, 2011 5:44 pm



Donne donne eterni dèi!

Titolo meritato, seppur rubato a Franz Lehar e la sua ”La Vedova Allegra”
Fio
avatar
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 71
Località : Como-Malindi-Africa

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da dolcemagic il Mer Mar 16, 2011 7:49 pm

Se non sbaglio si può firmare on line su Facesbook proprio per questa "causa"!!!!
Io firmerò!!!
Cinzia.
avatar
dolcemagic
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 1817
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Verbania ( lago Maggiore )!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da dolcemagic il Mar Mar 22, 2011 10:22 am

Il Nobel per la Pace alle donne africane.

Silvio Galvagno è un saluzzese di 57 anni. È un medico ortopedico speciale: fino al 2001 ha presieduto il Ccm (Comitato di collaborazione medica di Torino) ed ha trascorso sette anni in Africa, soprattutto in un piccolo ospedale a Sololo, nel Nord-Est del Kenya. Poi, dal 2002, è stato con Emergency in Afghanistan, Sierra Leone, Iraq con un’idea: curare tutti, senza badare al colore della pelle, al credo o alle idee.
In Kenya prima ha fatto il servizio civile poi la luna di miele, per due anni, con la moglie Maria Teresa, anche lei medico. Girando tra un ospedale e l’altro, nei paesi più poveri del mondo, il dottor Galvagno ha sviluppato una sua filosofia di vita: «Quando sono partito la prima volta – spiega – la fede non era fondamentale, non era quello che mi spingeva. Oggi è diverso: il Vangelo deve essere vissuto, tutti i giorni. E significa giudicare criticamente tutte le scelte che facciamo, ogni giorno, alla luce della Parola di Dio».
Il Ccm insieme alle associazioni del Cipsi (Coordinamento nazionale che associa attualmente 48 organizzazioni non governative che operano nel settore della solidarietà e della cooperazione internazionale) propone una campagna a favore dell’assegnazione del premio Nobel per la Pace alle donne africane. Un’idea che prende spunto dalle rivoluzioni che stanno cambiando radicalmente il Nord Africa, ma anche dallo scatto d’orgoglio e dignità che le manifestazioni del 13 febbraio hanno reso possibile in tante donne e uomini nelle piazze italiane.
«Quella domenica l’Italia si è risvegliata – dice Silvio Galvagno – per un sentire comune: questo sentimento si chiama dignità. Dignità di conoscere, studiare, lavorare per costruire liberamente la propria personalità. Dignità di guardare al mondo con una profondità prima assente. Dignità di concepire la donna all’opposto di come viene spesso presentata. Dignità per contestare l’idea che il denaro possa risolvere qualunque problema. È il momento di riportare in primo piano i valori fondamentali di un Paese come l’Italia: la dignità sociale di cui parla l’articolo 3 della nostra Costituzione è costruzione di legami sociali, è dignità dell’altro, è qualcosa che unisce e non divide, e produce rispetto e uguaglianza. E la stessa Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea si apre con una frase chiara: ”La dignità umana è inviolabile”. Ed è ora di schierarsi».
Così i medici del Ccm fanno propria la bandiera della dignità, ma dall’Italia come sempre aprono uno sguardo a 360° sul mondo dove si rivolgono l’impegno, gli sforzi e le attività a favore dei poveri e dei malati del Sud del mondo. Con il Cipsi e ChiAma l’Africa, nata in Senegal, a Dakar, durante il seminario internazionale per un Nuovo patto di solidarietà tra Europa e Africa del 2008, il Ccm porta avanti questa campagna.
Dottor Galvagno perché questa proposta?
«La mia esperienza suggerisce che le donne sono protagoniste e trainanti sia nei settori della vita quotidiana che nell’attività politica e sociale. Sono le donne che reggono l’economia familiare in Africa nello svolgimento di quell’attività, soprattutto di economia informale, che permette ogni giorno, anche in situazioni di emergenza, il riprodursi del miracolo della sopravvivenza. Le donne africane stanno svolgendo un ruolo sempre crescente nella difesa della salute, soprattutto contro il morbo dell’HIV e della malaria. Sono loro che svolgono spesso formazione sanitaria nei villaggi. L’Africa oggi può sperare nel proprio futuro soprattutto a partire dalle donne comuni, quelle che vivono nei villaggi o nelle grandi città, in situazioni spesso di emergenza, e di cui le donne che sono emerse nella politica, nella cultura o nell’attività imprenditoriale, non sono che l’espressione visibile. A fronte delle veline televisive, o dello stereotipo di donna che ci presenta la pubblicità in genere, noi vorremmo premiare la donna africana, il sostegno della società: l’Africa cammina per le sue donne. E con le sue donne».

L’appello della campagna per il Nobel alle donne africane si può firmare sul sito www.noppaw.org.

Fonte: Città Nuova on line
avatar
dolcemagic
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 1817
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Verbania ( lago Maggiore )!!!

Tornare in alto Andare in basso

Appello Premio Nobel per la Pace 2011 alla Donna Africana

Messaggio Da Federica il Sab Mag 21, 2011 12:31 pm

Partecipare significa essere parte attiva della Campagna e può farlo chiunque ne condivida gli obiettivi. La Campagna mira a mobilitare la comunità accademica e scientifica, la società civile nazionale ed internazionale, gli uomini e le donne di tutti i paesi. Vogliamo lavorare insieme, cercare di unire le nostre forze, condividere le nostre esperienze e le strategie d’azione.

Se sei un individuo:
•Firma l’appello clicca qui
•Versa un contributo
Banca Popolare Etica
C/C: 127284
ABI: 05018
CAB: 03200
IBAN: IT45G 05018 03200 000000127284
che andrà a finanziare le varie attività della campagna (segreteria, comunicazione e promozione) e i costi per l’elaborazione del materiale informativo che tutti potranno utilizzare nelle attività di sensibilizzazione.
•Organizza eventi di informazione, sensibilizzazione e raccolta fondi
•Scarica materiale della Campagna

Per maggiori informazioni contattare la segreteria della Campagna all’indirizzo info@noppaw.org oppure segreteria@noppaw.org.



Appello Premio Nobel per la Pace 2011 alla Donna Africana
L’Africa cammina con i piedi delle donne. Abituate da sempre a fare i conti con la quotidianità della vita e con la sfida della sopravvivenza, ogni giorno centinaia di migliaia di donne africane percorrono le strade del continente alla ricerca di una pace durevole e di una vita dignitosa. Gran parte di loro fanno fino a 10-20 chilometri per portare l’acqua alla famiglia. Poi vanno, sempre a piedi, al mercato, dove, per tutta la giornata vendono quel po’ che hanno, per portare la sera a casa il necessario per nutrire i propri figli. Riproducendo così ogni giorno il miracolo della sopravvivenza. Pullulano di donne i mercati delle città africane. In un arcobaleno di colori, dove insieme con i beni di scambio, si incontra la gioia di vivere e il calore della convivialità. Spesso sulle loro spalle i figli che ancora non camminano. Oppure attorno ad esse la corsa e il rumore dei bambini, la cui cura è completamente affidata a loro. A volte, anche se non sono loro figli. Perché nell’Africa delle guerre e delle malattie, le donne sanno accogliere, nella propria famiglia, i piccoli rimasti orfani.
Sono in maggioranza le donne a lavorare i campi in una terra che quasi mai appartiene a loro, solo perché donne. Ad esse che controllano il 70% della produzione agricola, che producono l”80% dei beni di consumo e assicurano il 90% della loro commercializzazione, è quasi sempre impedito di possedere un pezzo di terra. Sono decine di migliaia le piccole imprese che le donne africane hanno organizzato attraverso il microcredito, in tutti i settori dell’economia: dall’agricoltura, al commercio, alla piccola industria. Sono migliaia, forse decine di migliaia, le organizzazioni di donne impegnate nella politica, nelle problematiche sociali, nella salute, nella costruzione della pace. E sono le donne quelle che con più coerenza, assicurano, nell’Africa troppo spesso segnata dal malgoverno e dalla corruzione, la speranza del cambiamento e della democrazia. Sono le donne africane che, in condizioni quasi impossibili a causa del maschilismo, della poligamia, del disinteresse o dell’assenza degli uomini, continuano a difendere e a nutrire la vita dei loro figli; a lottare contro le mutilazioni genitali, a curare i più deboli e indifesi.
Sono le donne africane che, di fronte alle prevaricazioni del potere, sanno alzarsi in piedi per difendere i diritti calpestati. Dentro al dramma della guerra soffrono le pene dei padri, dei fratelli, dei mariti e dei figli votati al massacro. Si strappare bambine e bambini costretti a fare i soldati e ad ammazzare. Per loro poi, per i loro corpi e le loro persone, se vengono risparmiate dalla morte, spesso è pronta la peggiore delle violenze, che salva forse la vita, ma colpisce per sempre l’anima.
Le donne sono la spina dorsale che sorregge l’Africa. In tutti i settori della vita: dalla cura della casa e dell’infanzia, all’economia, alla politica, all’arte, alla cultura, all’impegno ambientale. Per questo, in Africa, non è pensabile alcun futuro umano, senza la loro partecipazione attiva e responsabile. Senza l’oggi delle donne non ci sarebbe nessun domani per l’Africa. Certo è indiscutibile il progresso che le donne africane hanno compiuto nella vita politica, economica e culturale a tutti i livelli. Ma ciò non rappresenta che una goccia nell’oceano nella valorizzazione delle loro capacità e del loro impegno.
Per questo vogliamo lanciare una campagna internazionale. Perché sia formalmente e ufficialmente riconosciuto questo loro ruolo, troppo spesso dimenticato. In questo nostro mondo, segnato da una crisi che non è solo economica, ma anche umana, le donne africane, con il loro umile protagonismo, possono indicare un percorso nuovo per ricostruire su basi più giuste e più umane la convivenza. Possono divenire un investimento per il presente e il futuro non solo dell’Africa ma del mondo intero. Sia la comunità internazionale a trovare le giuste forme, anche attraverso l’attribuzione alla Donna Africana del Premio Nobel per la pace nell’anno 2011, per far conoscere, valorizzare e proporre come esempio il suo impegno tanto importante per la crescita umana dell’Africa e del mondo.
Tratto da: www.noppaw.org
avatar
Federica
ADMIN
ADMIN

Numero di messaggi : 1935
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 40
Località : Uboldo

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da Federica il Sab Mag 21, 2011 12:47 pm





avatar
Federica
ADMIN
ADMIN

Numero di messaggi : 1935
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 40
Località : Uboldo

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da dolcemagic il Dom Mag 22, 2011 8:16 am

.........Proprio vero!!!
Chi meglio delle DONNE AFRICANE, TUTTE.....nessuna esclusa, meriterebbe il nobel per la pace!!!

Cinzia
avatar
dolcemagic
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 1817
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Verbania ( lago Maggiore )!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da Many il Lun Mag 23, 2011 5:34 pm

Magari!!!! Che meravigliosa iniziativa, io ho appena firmato!
avatar
Many
Amico del forum
Amico del forum

Numero di messaggi : 233
Data d'iscrizione : 10.05.09
Età : 41
Località : il mondo

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da dolcemagic il Mar Mag 24, 2011 9:40 am

Fatto.....firmato anch'io!!! albino
avatar
dolcemagic
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 1817
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Verbania ( lago Maggiore )!!!

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da Federica il Mar Mag 24, 2011 11:19 am

Anch'io ho firmato il giorno stesso che ho postato l'articolo. Fate girare la notizia!
Federica
avatar
Federica
ADMIN
ADMIN

Numero di messaggi : 1935
Data d'iscrizione : 16.04.09
Età : 40
Località : Uboldo

Tornare in alto Andare in basso

Re: DONNE AFRICANE IN CORSA PER NOBEL PACE

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum