Cerca
 
 

Risultati per:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Migliori postatori
fio (3168)
 
Federica (1935)
 
dolcemagic (1817)
 
Amministratore (1043)
 
SaraJua (491)
 
mammussi (434)
 
Denise (400)
 
Iaiaa (306)
 
frab (239)
 
Many (233)
 

Chi è online?
In totale ci sono 2 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 2 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti

Il Papa accoglie con favore l'uso del preservativo

Andare in basso

Il Papa accoglie con favore l'uso del preservativo

Messaggio Da fio il Lun Nov 22, 2010 4:35 pm

Il Papa accoglie con favore l'uso del preservativo 'in casi eccezionali'
Di Eric Sande

In un libro intitolato Luce del mondo programmato per essere lanciato domani, Papa Benedetto XVI ha ammorbidito la sua linea dura presa di posizione sull'uso dei preservativi. Lui dice che non sono una soluzione morale per fermare l'AIDS, ma in alcuni casi, come per le prostitute di sesso maschile, il loro utilizzo potrebbe rappresentare un primo passo per assumersi la responsabilità morale "nella volontà di ridurre il rischio di infezione."

Il libro di 219 pagine, si basa su 20 ore di interviste condotte dal giornalista tedesco Peter Seewald. Il papa parla anche apertamente della possibilità che avrebbe potuto dimettersi per motivi di salute, e difende il pontefice Pio XII durante la guerra contro le accuse ebraico ha chiuso un occhio per l'Olocausto.

Il giornale del Vaticano L'Osservatore Romano ha pubblicato alcuni estratti del colloquio di sabato.

"In alcuni casi, se l'intenzione è di ridurre il rischio di infezione, può comunque essere un primo passo sulla strada per la sessualità più umana", ha detto il papa.

Il Papa, tuttavia, ha ribadito la posizione della Chiesa che l'astinenza e la fedeltà coniugale sono i soli modi sicuri di prevenire la diffusione dell'HIV.

"Fissazione a strapiombo sul preservativo implica una banalizzazione della sessualità", dove questo non è più espressione di amore ", ma solo una sorta di droga che la gente somministrare a se stessi", ha detto.

Fino ad ora, il Vaticano aveva proibito l'uso di qualsiasi forma di contraccezione - diversa da astinenza - anche come guardia contro le malattie sessualmente trasmesse.

I critici commentano che ci sono voluti molti anni per la Chiesa per capire che l'Aids non era solo una malattia della comunità omosessuale, e che molte donne eterosessuali, in particolare in Africa, sono stati uccisi.

La Chiesa in Kenya, al momento non ha potuto commentare immediatamente.
"Non abbiamo ricevuto alcuna comunicazione ufficiale dal Vaticano sulla questione e finché questo non accade non possiamo commentare", ha detto Conferenza Episcopale (KEC) Segretario Generale P. Vincenzo Wambugu.

Secondo il Rapporto 2009 di Unaids, circa 60 milioni di persone nel mondo sono state contagiate dalla malattia; circa 25 milioni di morti, e circa 14 milioni di bambini sono rimasti orfani in Africa meridionale sola da quando l'epidemia ha avuto inizio..
Fonte: News From Africa


avatar
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 71
Località : Como-Malindi-Africa

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum