Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Migliori postatori
fio (3168)
 
Federica (1935)
 
dolcemagic (1817)
 
Amministratore (1043)
 
SaraJua (491)
 
mammussi (434)
 
Denise (400)
 
Iaiaa (306)
 
frab (239)
 
Many (233)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 6 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 6 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti

Africa eppur si muove.

Andare in basso

Africa eppur si muove.

Messaggio Da dolcemagic il Mer Ago 25, 2010 12:01 pm

Africa eppur si muove.

Parlare di Costituzione in Somalia dopo quanto è accaduto ieri vi sembrerà completamente assurdo. Eppure voglio farlo. Voglio farlo perché quanto sta accadendo in Africa mi sembra più forte della violenza cieca di un giorno. Il Kenya, uno Stato col quale la Somalia confina, ha una nuova Costituzione: è passato da un sistema politico autoritario (e con forte inclinazione alla corruzione) ad una struttura agile e moderna. Sono stati fatti passi in avanti sostanziali sul tema diritti delle donne e delle minoranze. E l’esempio ha contagiato i vicini, compreso il vicino più improbabile di tutti: la Somalia, appunto, un paese vessato da una guerra civile ventennale e da una povertà ormai cronica. Da mesi a Nairobi una commissione di esperti e di esperte somali sta lavorando su una bozza di carta costituzionale. Il fatto non è piaciuto al gruppo fondamentalista Al Shabbab che ha bollato l'operazione come mera macchinazione occidentale, e i fatti di ieri dimostrano quanto gli estremisti temano e vogliano bloccare in tutti i modi questo percorso. Perché l’iniziativa, che ha il patrocinio dell’UNDP, sta facendo discutere i somali, soprattutto quelli della diaspora. Per scoprirlo basta accendere la televisione e sintonizzarsi sul canale satellitare somalo Universal Tv che dedica ogni giorno una striscia quotidiana al Dastuur, alla Costituzione. Le telefonate che arrivano allo studio di TV Universal Londra sono di vario tipo. Molti insistono sul dare un’impronta islamica alla carta, altri chiedono più diritti per donne e minoranze, altri ancora si chiedono se ha un senso fare una Costituzione in assenza di Stato. Si discute, insomma. E in questo solo fatto, il discutere, c’è qualcosa di buono: un sussulto di democrazia che non si vedeva da tempo. Un sogno. Quanto è accaduto ieri non basterà a spegnerlo.
25 agosto 2010.

Fonte: l'Unità
avatar
dolcemagic
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 1817
Data d'iscrizione : 23.10.09
Età : 44
Località : Verbania ( lago Maggiore )!!!

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum