Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Siti amici
Migliori postatori
fio (3168)
 
Federica (1935)
 
dolcemagic (1817)
 
Amministratore (1043)
 
SaraJua (491)
 
mammussi (434)
 
Denise (400)
 
Iaiaa (306)
 
frab (239)
 
Many (233)
 

Chi è in linea
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 62 il Mar Ago 01, 2017 4:45 pm
Ultimi argomenti

Strage in Nigeria. Chi soffia sul fuoco?

Andare in basso

Strage in Nigeria. Chi soffia sul fuoco?

Messaggio Da fio il Gio Mar 11, 2010 7:15 am

Strage in Nigeria. Chi soffia sul fuoco?

Domenica scorsa, gruppi organizzati di pastori nomadi musulmani hanno massacrato centinaia di agricoltori cristiani con le loro famiglie. Sepolture Massive sono ancora in corso in tre villaggi dove tutto è accaduto, Dogo Nahawa, Zot e Ratsat. E mentre l'esercito e la polizia sono a guardia della zona, le autorità nigeriane hanno promesso di lavorare duro per evitare un altro bagno di sangue. Ma la situazione solleva tutte le nuove domande sulla situazione attuale nel paese.


Il massacro di 500 persone deve essere condannato, non solo perché è un insulto alla natura sacrale della vita umana, ma anche per l'uso iniquo che alcune menti perverse hanno fatto della religione. Questa è la terza volta che accade tra cristiani e musulmani in meno di un anno e mezzo.

E 'difficile rintracciare le precise responsabilità di questi massacri. La natura stessa del paese nigeriano lo rende difficile: il paese è un melting pot di etnie e culture, mentre il contesto geo-politico è a forte disparità sociali. Un mosaico che rende più facile da manipolare le classi povere della popolazione in nome di gruppi etnici o in nome della fede.

Eppure, tutti sanno che sotto le tende non ci sono interessi politici, giochi di potere e di antiche rivalità, sia a livello regionale e nazionale. Tutti i fenomeni sono legati alla negligenza del governo centrale, quello di Abuja, che tollera l'applicazione di Sharia negli Stati del Nord, in tal modo anche chiaramente violando la Costituzione della Repubblica federale in cui si afferma che la laicità non può essere rinnegata.

La Nigeria è un paese in cui l'1% della popolazione ha il controllo totale della ricchezza nazionale e dove la quantità di denaro stanziato per i servizi pubblici sono una manciata di centesimi rispetto al reddito generato dal grande business del petrolio.

Un sistema corrotto dove la cittadinanza sembra essere una nozione astratta per la maggior parte della popolazione. Mentre le autorità arrivano in ritardo come al solito, i poliziotti e l'esercito per riaffermare la sicurezza pubblica, il rito macabro dell'identificazione dei cadaveri nei villaggi di Dogo-Na-Hawa, Rasat e Její, nel sud della città di Jos si sta svolgendo .

Ora, gli istigatori della violenza sono pastori musulmani Fulani del gruppo etnico, ma gli scontri dello scorso gennaio sono iniziati a causa di "pseudo-evangelico" cristiani. Tuttavia, sarebbe fuorviante suddividere lo scenario in "buone" e "cattivi". Indubbiamente, la Nigeria ha anche frange di estremisti che diffondono il terrore per delega, ma il vero obiettivo degli istigatori è la natura dello Stato stesso.

Ciò spiega che ciò che sta accadendo a Plateau è cartina di tornasole di un paese in cui la politica alta ha sempre dato un cattivo esempio. Queste tensioni sono indicate anche da giochi di potere a livello locale, nonché i problemi tra la cultura cristiana Vice President Goodluck Jonathan, E il musulmano Presidente Umaru Yar'Adua. E 'un peccato che queste tensioni contaminano le diverse fazioni, nitidezza insicurezza nel paese.

Secondo fonti autorevoli della società civile, quasi tutti gli assassini e i mandanti - che siano musulmani o cristiani - di massacri dello Stato del Plateau, nel 2001, 2004, 2008 e nel gennaio 2010, sono gratuiti.

Tutti sanno che la Nigeria potrebbe garantire migliori condizioni di vita, se non altro grazie ai suoi idrocarburi. Tuttavia, rimane una metafora, per l'ingiustizia oligarchica, aiutata dalla connivenza dei governi stranieri.

Non è una sorpresa che la Chiesa cattolica ha sempre stigmatizzato la sproporzione dura tra ricchi e poveri, che è la ragione principale dietro l'instabilità dell'intera nazione. La comunità internazionale non può continuare a rimanere inattiva, perché una vita umana vale più dell'oro nero.
Fonte: The Voice Africa
avatar
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 71
Località : Como-Malindi-Africa

Tornare in alto Andare in basso

Da brividi e i grandi stanno a guardare

Messaggio Da fio il Gio Mar 11, 2010 8:01 am

Tra i tanti paesi africani la Nigeria, ha la grande fortuna di avere nel sottosuolo quel che si dice l'oro nero, quindi il popolo nigeriano potrebbe essere un popolo tra i più ricchi dell'Africa e invece....
E invece non è cosi, l'oro nero,fonte di grandi guadagni per poche multinazionali del petrolio, per il popolo nigeriano non conta niente, i soldi che entrano nel paese vanno a riempire le casse dello stato e li rimangono o quantomeno spariscono "puff, sim salabim, e per il popolino non rimane niente.

Ora queste violenze causate dal credo religioso, sono lo specchio di una società povera,ignorante che vive alla giornata, una realtà che nel caso della Nigeria in parte si potrebbe evitare.
Eventi da brividi, la BBC ha mandato in onda questa notte un servizio sulla strage recente, un servizio molto crudo, con scene veramente raccapriccianti e impressionanti, uno scempio perpetrato in nome della religione, cosi scrivono i giornalisti e gli osservatori. Questa volta a fare ciò sono stati i mussulmani, lo scorso
gennaio la stessa situazione fu causata da pseudo cristiani, in mezzo a tutto questo ci stà la povera gente, tanti bambini, famiglie intere anniettate in nome della religione.
Ognuno ha il suo credo e il suo Dio, ma davanti a tutto quanto è successo, vien da pensare che, il credo religioso, sia tempo perso.
Fio
avatar
fio
Sostenitore
Sostenitore

Numero di messaggi : 3168
Data d'iscrizione : 21.04.09
Età : 71
Località : Como-Malindi-Africa

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum